Ashtanga Vinyasa Yoga

Ashtanga Vinyasa Yoga

L’Ashtanga Vinyasa Yoga è una disciplina yogica di origine antica, codificata e divulgata in tempi relativamente recenti dai maestri indiani Sri T. Krishnamacharya (1888-1989) e dal suo allievo Sri K. Pattabhi Jois (1915-2009), nata nel Sud dell’India a Mysore e diffusasi nel resto del Mondo a partire dagli anni ‘70 del ‘900.

È una pratica yoga molto dinamica che consiste in sequenze fisse di asana (posture), concatenate l’una all’altra tramite il sistema del Vinyasa, ossia la coordinazione tra un singolo atto respiratorio e un preciso movimento.

Questa pratica è inoltre caratterizzata da:
• utilizzo di chiusure energetiche dette Bandha, contrazioni muscolari atte a direzionare il flusso di energia vitale ed evitarne la dispersione;
• una tecnica respiratoria chiamata Ujjayi, respiro ”vittorioso”, un leggero restringimento della glottide
che produce un suono simile alle onde del mare, il quale serve a riscaldare il corpo e favorire l’interiorizzazione;
• sguardo (Drishti) diretto in un punto preciso, al fine di mantenere l’attenzione focalizzata nel presente.

Il fine ultimo è l’ascolto profondo e consapevole del corpo, che crea una vera e propria meditazione in movimento e rende calma e lucida la mente.

Da un punto di vista fisico, è uno yoga che sincronizza il movimento dinamico con il respiro; così facendo, migliora la circolazione del sangue e produce un calore interno che genera sudore e brucia le tossine purificando tutto l’organismo.

La prima serie di posture, denominata Yoga Chikitsa, disintossica e riallinea il corpo, lavorandolo profondamente e donandogli gradualmente forza e flessibilità.

 

Insegnante:
Gaia Frontini